Vivere per la musica… la bella storia degli Estroversus Duo

di Laura Rizzo

Ascoltando la canzone interpretata da Andrea Bocelli e Giorgia “VIVO PER LEI”, non possiamo che provare una forte emozione, sia per la bellissima voce che contraddistingue i due artisti, e che ci arriva fino all’anima, sia per il significato della canzone stessa: Vivere per la musica…. Ad un certo punto della vita, la incontri, la insegui, la raggiungi, la frequenti  e irrimediabilmente ti accorgi di non poterne più fare a meno, e si è disposti a fare ogni sorta di sacrificio pur di rimanerle accanto e farne una ragione di vita. Questo è ciò che è accaduto a Joele Micelli e Matteo Costantini, due ragazzi giovani e belli che hanno incontrato la musica  molto presto   e continuano a vivere nella sua magia. Insieme hanno fondato un Duo dal nome bizzarro ma mirato: ESTROVERSUS DUO, perché riescono ad unire ogni tipo di genere musicale con stravaganza ed estro, senza avere una precisa direzione o struttura imposta dagli autori, mixando il tutto con grande personalità.

Ma chi sono Joele e Matteo? Conosciamoli meglio.

micelli2JOELE MICELLI intraprende lo studio del violino all’età di 7 anni sotto la guida della maestra Pierpaola Moscogiuri; tre anni dopo, successivamente all’ammissione al conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, continua il suo percorso sotto la guida del Maestro Fernando Toma, di cui ne è tutt’ora allievo. Nel 2009 lo vediamo vincitore della sezione Duo del Concorso musicale Nazionale “Musica Riservata” e nel 2011 si aggiudica il primo premio al concorso musicale Internazionale ” Le Nouveau Jongleur” come solista eseguendo ” Preludio e Allegro di Pugnani- Kreisler”. Con la stessa composizione partecipa al Concorso Europeo Giovani musicisti “LUIGI DENZA ” a Vico Equense.Per circa quattro anni è stato membro della sezione di archi dell’orchestra giovanile del conservatorio Tito Schipa di Lecce, diretta dal maestro Paolo Ferulli esibendosi in numerosi eventi rappresentativi in tutta la Puglia. Nel 2010, è stato vincitore della borsa di studio assegnata dal progetto “orchestra Giovanile” da parte del conservatorio. Ha partecipato all’organico della stessa orchestra per la riuscita di numerosi concerti commemorativi al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, eseguendo un ricco programma di colonne sonore, importanti ouverture prese da opere note e stralci dell’opera del Nabucco di G. Verdi. Per metà dell’anno 2013, fa parte del piccolo organico da camera “il Circolo delle Quinte”, dove intraprende, per la prima volta, il viaggio dell’esecuzione operistica con “La Traviata”. Successivamente entra a far parte dell’ ensemble di musica barocca eseguendo le Quattro Stagioni di A. Vivaldi. Successivamente entra a far parte dell’Orchestra Sinfonica del conservatorio Tito Schipa per due concerti che hanno inaugurato il nuovo anno accademico in due teatri importanti: Il Politeama Greco di Lecce e il G. Verdi di Brindisi. Ha partecipato alla realizzazione di diversi dischi come esecutore, tra cui il più recente : ” Greta’s Bakery” di Greta Panettieri in vendita anche negli USA. E oltre all’ ESTROVERSUS DUO è membro componente anche del gruppo musicale “Kayssah” di cui ne cura il sound Funky-pop. Attualmente, oltre all’attività concertistica, sta continuando l’ultima fase del suo percorso di studi.

costantiniMATTEO COSTANTINI intraprende lo studio della chitarra classica all’età di 9 anni. Nel 2008 si avvia al percorso accademico degli studi presso il conservatorio Tito Schipa di Lecce sotto la guida del maestro Antonio Scarinzi, di cui ne è tutt’ora allievo. Contemporaneamente allo studio e alla preparazione tecnica dello strumento, segue diversi progetti, tra cui uno di musica folk/ popolare (2010) dove ha la soddisfazione di posizionarsi ai primi posti in classifica al “Festival della Musica Popolare II edizione” a Brindisi. Nel 2013 si classifica al primo posto al Concorso Musicale Internazionale “ Il terzo suono” ad Acquarica del Capo, con un punteggio 98/100. Nel giugno dello stesso anno, si aggiudica il secondo premio al concorso internazionale “ERIC SATIE” tenutosi nella città di Lecce. Nel febbraio 2013 crea, insieme a 4 amici, una band musicale, nominata “The Bad Holligans”, intenta a proporre i più grandi successi di Michael Jackson e Bruno Mars. Tutt’ora la band, rinominata “Kayssah”, realizza solo brani inediti il cui stile verte su una chiave piuttosto Funky- pop. Attualmente, sta procedendo nel suo percorso di studi al 6° anno continuando ad ottenere notevoli risultati.

Complimenti a questi fantastici ragazzi!

 

(© Laura Rizzo.Riproduzione riservata)

 

Avatar

Redazione

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account