Vacanze e curiosità: domande e risposte sulla bella stagione

Vacanze e curiosità: domande e risposte sulla bella stagione

Vacanze e curiosità: domande e risposte sulla bella stagione

In tempo di vacanze, che siano al mare o in montagna o in pineta, può capitare di porsi qualche domanda curiosa, come per esempio:

Perchè l’acqua del mare è salata?

Secondo una delle teorie più accreditate, la Terra delle origini era ricoperta da una nuvola di gas e vapori che, nel corso di un lento raffreddamento del pianeta, si sono condensati, trasformandosi in acqua e formando i primi mari ed oceani. Quest’acqua era inizialmente dolce, più tardi le piogge la arricchirono di minerali, rendendola salata. Una teoria più recente, invece, sostiene che la salinità del mare è dovuta all’attività idrotermale dei vulcani sottomarini, attività sviluppatasi nel corso di milioni di anni lungo le dorsali oceaniche.

Come si formano le conchiglie e perché in esse si sente il mare?

Le conchiglie costituiscono lo scheletro esterno di alcuni molluschi, formato da diversi sali e, tra questi, il carbonato di calcio. Tale guscio è costruito dalle cellule ghiandolari degli stessi molluschi e il suo accrescimento avviene per strati; mentre l’animale diventa grande, ogni strato della conchiglia si sviluppa e si estende sopra e davanti a quello precedente. Per ciò che riguarda, invece, il rumore del mare che si udirebbe all’interno della conchiglia, trattasi, purtroppo, di un’illusione acustica: le pareti della conchiglia fanno da cassa di risonanza all’aria in essa contenuta, che vibra al passaggio di un’onda sonora esterna, come un piccolo soffio di vento. Il suono che ne deriva è somigliantissimo a quello del mare, ma non è il mare.

Perchè i pini profumano l’aria?

Il caratteristico profumo che respiriamo a pieni polmoni nelle pinete è dovuto al pinene, un composto organico appartenente ai terpeni, idrocarburi volatili insaturi presenti negli oli essenziali di molte piante, soprattutto conifere.

A cosa è dovuto il colore delle nuvole?

Nelle nuvole sono presenti minuscole gocce d’acqua che riflettono la luce solare: quando la riflessione è elevata la nube assume un colore bianco, ma, se le gocce sono molto dense, parecchia luce viene dispersa e la nube appare grigia o addirittura nera. Quando il sole è basso all’orizzonte, poi, le nuvole sono attraversate dalla componente rossa della sua radiazione… lo spettacolo dell’alba e del tramonto!

Quali sono le origini delle stelle alpine?

La stella alpina, appartenente al genere Leontopodium, arriva dai lontani altipiani desertici dell’Asia centrale, da lì, si è sviluppata in Giappone, sull’ Himalaya fino alle pianure transiberiane. Le grandi glaciazioni ne hanno favorito la migrazione in Europa, dove ha iniziato a crescere sui versanti delle nostre montagne.

Quando si vedono le stelle cadenti?

In realtà non si tratta di stelle, ma di pezzi della cometa Swift-Tuttle che parte dai confini del Sistema Solare e torna verso la Terra intorno al 10 di Agosto, ogni 130 anni. Durante questo percorso, si staccano dalla cometa frammenti del suo mantello di ghiaccio ed alcuni sono sufficientemente grandi da lasciare una lunga scia luminosa. Le meteore possono essere osservate già a partire dal 25 Luglio e durare ben oltre la prima decade di Agosto, tutto dipende dall’inclinazione dell’ asse di rotazione della Terra.

Ed allora… occhi al cielo e buone vacanze!

Gabriella D'Aquino

Gabriella D'Aquino

Nata a Lucerna, ma cresciuta a Casarano, dove attualmente vivo. Mi sono laureata in Giurisprudenza a Bari e lavoro come operatrice in un call center. Tra codici di diritto e consulenze telefoniche, coltivo due grandi passioni: il canto e la scrittura. Cantando e scrivendo mi sollevo da terra e comincio a girovagare tra le nuvole... un posto che adoro!

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account