Un’altra guerra, un’altra tregua. Quanto durerà?

Un’altra guerra, un’altra tregua. Quanto durerà?

Un’altra guerra, un’altra tregua. Quanto durerà?

Abbiamo a lungo parlato del conflitto arabo israeliano, analizzandone le origini e le diverse fasi storiche, comprendendo come la situazione sia veramente complessa da risolvere. Questo conflitto, che ha le sue radici alla fine del XIX secolo, può essere definito ad intermittenza. Troppo pochi sono gli anni di pace tra un conflitto e l’altro, cosicché è opportuno considerarlo un’unica guerra che di tanto in tanto si ferma, per poi inesorabilmente ripartire.

Ciò è quanto è accaduto ancora una volta, pochi giorni fa. L’11 novembre, durante un’operazione delle forze speciali israeliane non ben definita, hanno perso la vita 7 palestinesi e 1 israeliano. Ovviamente questo ha avuto delle conseguenze. Il giorno dopo, infatti, i palestinesi sono passati all’azione lanciando più di 200 razzi verso Israele, che a sua volta non è rimasto a guardare, rispondendo con la propria aviazione.

Marcia del Ritorno
30 marzo 2018

L’operazione israeliana è stata solo il casus belli di un ennesimo scontro che si aspettava dalla “Manifestazione del Ritorno” – marcia pacifica organizzata dai palestinesi per ricordare la nakba (l’esodo palestinese del 1948)– durante la quale i cecchini israeliani hanno sparato sulla folla ferendo più di mille persone e uccidendone 17.
In quell’occasione l’Occidente rifiutò di credere nella buona volontà dei palestinesi e perciò non condannò le azioni degli israeliani, contribuendo così (ancora una volta) ad alimentare una tensione, che ha portato ai fatti di pochi giorni fa.

Dopo numerosi “botta e risposta” e tentativi falliti, martedì si è arrivati ad una tregua. Quanto possa durare è difficile a dirsi; ciò che si può affermare con certezza è che quando i Paesi Occidentali si tireranno fuori dalla questione, abbandonando i propri interessi a beneficio di queste popolazioni che ormai non vivono più da troppo tempo, forse le possibilità di una pace duratura potranno aumentare.

Marco Mariano

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account