Taviano: tra oscurantismo e consapevolezza dei cittadini

Taviano: tra oscurantismo e consapevolezza dei cittadini

Taviano: tra oscurantismo e consapevolezza dei cittadini

di Antonio Pasca

Il concerto alla fine si terrà, con la gioia dei cittadini di Taviano e, ne sono certo, di San Martino, che finalmente vedrà tanta e tanta gente alla sua festa.

Ma non può non destare “fastidio” il comunicato quasi congiunto sia del Sindaco della Città che del Comitato Feste i quali, negando che ci sia mai stato l’annullamento del concerto, hanno tentato di ridicolizzare il grande impegno dei cittadini tavianesi, determinante invece a riprendere la decisione sul concerto di Nandu Popu e dei Sud Sound System.

Costoro, Invece di dire, circostanza che avrebbe reso felice qualsiasi sindaco al mondo, “bravi tavianesi”, “brava città mia, capace di reagire ad un tentativo di considerarci dei poveri stupidotti”, “bravo Comitato che hai saputo riconoscere l’errore iniziale e prendere la decisione più giusta”, ci tratta da poveri diavoli che hanno “equivocato”, che hanno “mal capito”, che hanno “reagito invano”, vedendo circostanze (quali l’annullamento del concerto) mai esistite.

Hanno ridicolizzato financo Nandu Popu (che aveva parlato di “annullamento del concerto”), ed anche qualche consigliere comunale che pure era intervenuto. Ed hanno tentato di prendere in giro tutto il gruppo di “Sei di Taviano se…” e tutti i tavianesi orgogliosi di vivere in una città che sa essere viva.

Una città che non merita di essere abbindolata da nessuno, foss’anche il proprio Sindaco (che, sia detto una volta per tutte, deve meritarseli i suoi cittadini).

Intendiamoci, parole un po’ grosse per una vicenda in fondo non certo decisiva per la crescita di una città. Epperò, il rispetto per l’impegno dei cittadini deve esserci sempre, anche nelle piccole cose.

Buon San Martino a tutti.

Redazione

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account