Di Serena Palma Passeggiando per vicoli e stradine di Taviano, lo spettatore non può non accorgersi di quanto suggestivo fosse il centro storico, seppur caratterizzato da un’edilizia semplice ed essenziale, tipica del Sud Salento. Le case, spesso costruite a piano terra, presentano poche aperture, solitamente una porta d’ingresso principale, delle finestre sostenute da cornici e
Complete Reading

Di Marisa Marzano Si è spenta all’improvviso, lasciando tutti basiti e profondamente addolorati, in una serena e apparentemente “innocua” notte di agosto, la giovane vita del professor Daniele Mastai, un ex allievo del Liceo Classico “Dante Alighieri” di Casarano, già promessa della Filologia Classica presso l’Università degli Studi di Pisa. Egli aveva conseguito la laurea
Complete Reading

Di Paola Panarese L’esperienza di insegnamento presso il Liceo Classico “Brocca” di Casarano mi ha offerto la possibilità di incontrare allievi speciali e Daniele Mastai è stato il più speciale di tutti. Come si fa a parlare di lui? Come si fa a descrivere con degli aggettivi la limpidezza, la trasparenza, la profondità… l’immenso. Daniele
Complete Reading

Daniele ci ha lasciati così, d’improvviso, come improvviso il fulmine in estate sconquassa la nostra serenità. Lo conoscevo da quando, giovanissimo, iniziava insieme a mio figlio il laborioso cammino di studente in quel Liceo Classico di Casarano così gravido di ricordi ed immagini d’affetti. Più il tempo trascorreva e più Daniele dimostrava un profondo interesse
Complete Reading

Di Renato De Capua È senza dubbio la notte uno dei luoghi poetici più frequentato dall’attenta e sensibile riflessione degli uomini, in cui si dispiegano le parti più vere e intime di un io viandante che teme che il ritorno irruente dei fantasmi dei presagi trascorsi, irrompa nel presente, eclissando le sue attese speranze. La
Complete Reading

Di Fernando Scozzi Nel periodo post-unitario, mentre in altre regioni italiane si consumava un esodo di impressionanti dimensioni, i Salentini furono alquanto restii a lasciare la propria terra: i forti legami familiari, la scarsità di mezzi necessari per l’espatrio, il prevalere della piccola proprietà contadina relegarono l’emigrazione leccese ad un fenomeno assolutamente marginale. Ogni esitazione
Complete Reading