Mondiali di nuoto, oro per Pellegrini e Paltrinieri

Mondiali di nuoto, oro per Pellegrini e Paltrinieri

Mondiali di nuoto, oro per Pellegrini e Paltrinieri

È puro spettacolo in acqua per l’Italia in questo Mondiale, attualmente in corso a Gwangju, in Corea del Sud, dove il medagliere azzurro si arricchisce sempre di più di gara in gara.

Dopo l’oro conquistato ieri da Simona Quadarella nei 1500 stile libero, Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini portano a casa la vittoria rispettivamente negli 800 maschili e nei 200 femminili. Lo “squalo di Carpi” chiude davanti al norvegese Christiansen e al francese Aubry facendo registrare il nuovo record europeo di 7’39″27 e mantenendo in patria il titolo mondiale nella specialità, vinto da Detti due anni fa a Budapest e solo quinto nella gara di oggi. Un trionfo inaspettato, come l’ha definito lui stesso, che negli ultimi anni aveva preferito e dominato i 1500 a discapito degli 800 stile libero.

A rimanere nella storia è Federica Pellegrini che non delude le attese, bissa il successo di Budapest e vince l’oro in quella che da sempre è la sua gara, i 200 stile libero grazie al tempo di 1’54”22. Ultima vasca decisiva per superare l’australiana Titmus e la svedese Sjoestroem che completano il podio. Con questo successo, Federica Pellegrini scrive la storia avendo conquistato 8 podi in altrettanti Mondiali con 4 ori, 3 argenti e 1 bronzo. Al termine della gara, ha annunciato che il prossimo anno chiuderà la sua attività agonistica con l’Olimpiade in programma a Tokyo nel 2020.

Sorride anche il Settebello che raggiunge la semifinale di un Mondiale a distanza di quattro anni dall’ultima volta: decisivo Di Fulvio che, con un gran tiro dalla distanza, trova il gol del definitivo 7 a 6 e manda a casa la Grecia, da sempre avversaria ostica per gli azzurri. Domani mattina alle ore 11.30 il Settebello sfiderà l’Ungheria per ritornare in finale e staccare il pass decisivo per l’Olimpiade.

Giacomo Rimo

Giacomo Rimo

Diciassette anni, passione per il teatro e per il giornalismo, amo lo sport e la letteratura. Per La Piazza Magazine parlo di calcio e di mercato.

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account