Le ricette del buon vivere: il pane all’uovo

di Salvatore Venneri

venneri-salvatoreMentre stavo preparando sta cosa, prendendo l’uovo in mano, sono stato invaso (guarda un po’) – dalle dimensioni dell’uovo: il volume dagli otto ai dieci centimetri cubici, il peso dai sessanta ai novanta grammi… peso della gallina circa due chilogrammi. Costo dell’uovo trenta centesimi circa (mia deduzione). Si fa un mazzo tanto per trenta centesimi? Certo lei lo fa per amore di mamma, però lo fa. Il grave è che non si può manco lamentare, così almeno si dice: “a caddina face l’ou e allu caddu ne usca lu culu”.

Se penso all’uso che facciamo delle uova: dolci, antipasti, cucina, pasqua, Kinder con sorpresa.

Addirittura per rattoppare i calzini le nostre mamme usavano un uovo, certo di osso ma sempre uovo era.

Abbiamo mai pensato di fare un monumento alla gallina?

RICETTA

Si usa preparare questa schifezza in qualche cantone interno della Svizzera. E’ un modo come un altro per consumare il pane duro, sicuramente gli svizzeri non lo fanno per necessità (visto che il pane glielo pagano gli altri) ma per lo scopo che dicevano prima (Santi loro).

INGREDIENTI:

Pane secco tagliato a cubetti, cinque cucchiai d’olio, 1 cipolla, 1,5 uovo a testa

(meglio due, cosi non vi complicate la vita con moltiplicazioni difficili).

Sminuzzate le cipolle a listarelle sottili. A proposito di cipolle, visto che le useremo spesso, è bene che vi dia qualche consiglio: volenti o nolenti, quando si sbucciano le cipolle, si piange quasi sempre e, siccome non lo si può evitare, pensate ai morti vostri! Almeno non piangerete per niente. Dopo averlo fatto (non pianto ma tagliato le cipolle), prendete una ciotola, sbattetevi dentro le uova, aggiungetevi mezzo bicchiere di latte, salate, pepate e mettete da parte. Versate quindi l’olio in un tegame, fatevi rosolare la cipolla, buttatevi dentro il pane, le uova sbattute e mescolate finché il composto non avrà raggiunto un bel colore dorato. Trasferite il tutto nei piatti e servite ben caldo, se avete coraggio!

 

Redazione

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account