La Fidas di Taviano festeggia 45 anni di storia

di Giancarlo Panico

45fidasIl 16 ottobre scorso si è tenuto il pranzo sociale annuale dei donatori di sangue di Taviano presso il ristorante Re dei Re di Surano. È stato un pranzo sociale diverso dai precedenti perché quest’ anno si festeggiava il 45° anniversario della fondazione di questa associazione.

I primi donatori tavianesi furono dei pionieri: la storia, infatti, racconta che l’A.L.D.V.S. di Taviano sia stata la prima a nascere in tutto il centro-sud d’Italia, nel lontano 1971. Nacque dall’idea del compianto Biagio Fonseca e di altri tavianesi di buon cuore, motivati da un forte spirito di solidarietà verso i bisognosi, anche a seguito della morte di Gianfranco Federico in un incidente stradale, per il quale non fu possibile reperire il sangue che gli avrebbe potuto salvare la vita. Biagio Fonseca e gli altri primi donatori furono d’ esempio per tanti altri concittadini che, nel corso degli anni, sono entrati a far parte di questa splendida realtà.

La casa del donatore fu realizzata nei primi anni novanta, su un terreno messo a disposizione dal comune, grazie alle donazioni degli associati e grazie anche alla donazione di Giuliano D’ Elena, artista nostrano di fama internazionale. Va ricordato, infatti, che Giuliano D’ Elena pubblicò in quel periodo il “Vocabolario della lingua salentina”, i cui proventi furono donati interamente all’associazione, per portare a termine la casa del donatore.

Commovente e denso di significato è stato il discorso fatto dall’attuale presidente Giuseppe D’Amilo, degno erede dei padri fondatori, durante il pranzo sociale alla presenza di numerosi associati, del presidente regionale e del vicepresidente provinciale dei donatori.

Redazione

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account