Il Ruffano bloccato in casa dal Bagnolo: per i granata play-off da quinti contro lo Zollino

Il Ruffano bloccato in casa dal Bagnolo: per i granata play-off da quinti contro lo Zollino

Il Ruffano bloccato in casa dal Bagnolo: per i granata play-off da quinti contro lo Zollino

Non certo il pubblico delle grandi occasioni quello accorso per la partitissima di seconda categoria tra Ruffano e Bagnolo del Salento valevole per un posto nei play-off post-season. Gli spettatori, infatti, sono solo ottanta, contingentati da una disposizione del Prefetto Palomba scaturita in seguito agli strascichi di polemica e acredine che hanno accompagnato il lungo prepartita. Una decisione molto contestata da entrambe le tifoserie ma comunque irrevocabile. Clima comunque non sopito e squadre più agguerrite che mai: la posta in gioco è alta e nessuno vuole rinunciare al sogno della prima categoria.

Il Ruffano mette in campo i suoi uomini migliori, al netto dell’assenza pesante di Pappadà, out per infortunio: un 4-3-3 con Cresta centrale di attacco. Bagnolo che affida ad Afrune la regia del reparto offensivo con un 3-4-3 di copertura e attesa.

Ritmi da subito alti: passano infatti appena quattro minuti dal fischio di inizio di Ventola della sezione di Brindisi che il bomber Cresta, esperto del professionismo, si procura di astuzia un calcio di rigore, colpevole anche l’ingenuità di Panico: tiro potente rasoterra alla sinistra dell’estremo difensore Caputo e padroni di casa subito in vantaggio.

La gioia però dura appena due minuti, perché il Bagnolo ristabilisce la parità quando il tabellone indica il 6’: ad Afrune, ottimamente servito in aerea, non resta che spiazzare Spagnulo. 1-1 e tutto da rifare. La prima frazione di gioco trascorre tra l’attendismo e la tattica di tutte e due le squadre che, per parte, segnano un paio di occasioni per poi arrendersi alle speranze di un secondo tempo migliore.

La ripresa si apre sulla falsariga del finale del primo tempo e per la prima emozione si dovrà attendere il 25’ quando il Bagnolo si rende pericoloso con l’ottima percussione offensiva di Toma che dalla destra serve un ottimo pallone per Mele, intercettato però dal numero 6 Russo.

Passano appena tre minuti e il Bagnolo si porta in vantaggio su un calcio d’angolo finalizzato dal classe ’93 Nocco. Padroni di casa rimontati e tensione palpabile.

Ora le squadre sono visibilmente bloccate, anche se il Ruffano cresce molto e aumenta la pressione del reparto offensivo. In pieno recupero è Saranelli del Ruffano a far tremare la porta dell’estremo difensore bagnolese con un calcio di punizione a scendere, di poco alto. Non basta, però, il triplice fischio arriva sul vantaggio degli ospiti.

Il Ruffano riesce comunque a qualificarsi ai play-off da quinta in classifica ed affronterà lo Zollino fuori casa.

 

Ruffano-Bagnolo del Salento 1-2 (primo tempo 1-1)

Marcatori: 4′ Cresta su rig. (R); 6′ Afrune (B); 28′ Nocco (B)

Ruffano (4-3-3): Spagnulo; Politi, Gravante, Russo, Paiano (35′ De Iaco); Saranelli, De Icco, Riccardo; Rizzello, Cresta, Panico (20′ Margarito). All. Rillo.

Bagnolo del Salento (3-4-3): Caputo; Mele, Costantini, Panico; Piccinno, Toma, Chiri, Nocco; Afrune, Cotardo (45+1′ st Antonaci), Luperto. All. Carati.

Arbitro: Ventola di Brindisi

Ammoniti: 16′ st Panico (B); 23′ Mele (B)

Gabriele Pasca

Giornalista, anche sportivo. Interista, zapatista, pessimista e tante altre cose in -ista. Classe 1992, studente di giurisprudenza. Leccese ma anche modenese. Insomma, tutto e niente.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account