I sistemi produttivi locali: aperti o chiusi

I sistemi produttivi locali: aperti o chiusi

I sistemi produttivi locali: aperti o chiusi

Riprendiamo il nostro percorso attraverso la classificazione dei sistemi produttivi locali.
Molto importante è capire se una realtà è aperta o chiusa. Cosa significa dal punto di vista del mercato? Aperta è quella realtà che intrattiene rapporti di scambio con sistemi di altri contenti territoriali. Questi rapporti possono riguardare sia transazioni sia collaborazioni. È molto importante specificare che l’interazione non deve diventare dipendenza, poiché un sistema che dipenda esclusivamente da un altro è un sistema che si chiude ad altre realtà.

Proprio da quest’ultima affermazione possiamo capire che si è davanti ad un sistema chiuso non soltanto quando esso non ha relazioni esterne, ma anche, appunto, quando i rapporti esistenti sono unidirezionali. È il caso di tutti quei territori che sembrano aperti, visti i numeri che hanno riguardo l’export, ma in realtà devono la loro configurazione alle multinazionali, in una sorta di neo-colonialismo.

Alla base, quindi, dell’apertura ci deve essere uno scambio che vari in condizioni di equa reciprocità.

Indicatori come l’incidenza delle esportazioni/importazioni sul PIL non sono utili, poiché non si può prescindere dall’analisi dello scenario geopolitico e geoeconomico.

Marco Mariano

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account