I 10 tipi di utenti più comuni su Facebook

facebook2In questi lunghi anni di permanenza su facebook ho conosciuto e osservato molta gente. Fin troppa, forse. Giorno dopo giorno mi sono accorto che, in fin dei conti, nonostante le mille differenze, tutti gli utenti possono essere raggruppati in dieci macrogruppi. Eccoli:

1. L’ETERNO FIGO/A: Non importa cosa lui/lei scriva. Anche un rutto onomatopeico raggiungerà quota 100 Iike in meno di 5 minuti. Persino la foto fatta per provare il flash raccimolerà una ventina di “mi piace”.

2. L’AMICHEVOLE SCONOSCIUTO: il classico tipo che avrai visto, si e no, due volt: in occasione del tuo battesimo e alla sagra del pesce fritto di Savignano Sul Panaro. Nonostante ciò non esiterà a scriverti in chat messaggi vaghi e terribilmente generici su tramontana e scirocco.

3. IL FINTO ANTICONFORMISTA: lui è all’opposizione, sempre e comunque, abusa del termine “Italioti” per appellare tutti coloro che, a detta sua, sono i colpevoli della crisi economica. Non indugia, però, a pranzare e cenare al McDonald’s ed ingurgitare Coca Cola selfandosi col suo IPhone.

4. IL DEPRESSO ROMPIPALLE: è quello che intasa la tua home con foto di coppie che si stringono la mano. Posta stati maledettamente criptici rivolti alla persona che “lo fa soffrire”. L’ultimo stadio di questa preoccupante malattia culmina con minacce spudoratamente false di suicidio o affini salvo poi innamorarsi perdutamente della prima matta che condivide un sua poesia, scritta ” di notte, pensando a te”. Se va bene si sposa, se va male ricomincia il circolo vizioso.

5. IL FESTAIOLO: in qualsiasi periodo dell’anno, in qualsiasi parte del globo, con qualsiasi temperatura, lui sarà in discoteca o nel locali più “in”. Scrive “buonanotte” alle 8 di mattina per far sapere che è rientrato tardi e alle 14.30, ora del risveglio: “minchia frate cannonate”.

6. LO SPORTIVO ESASPERATO: guarda la partita con il computer sulle gambe per essere pronto ad esultare virtualmente in caso di goal. È piú efficiente di Diretta.it ed è corteggiato dalla Gazzetta che lo vorrebbe come editorialista. A fine incontro, a seconda dell’esito, scriverà frasi del tipo: “sucate tutti, gufi di merda” oppure “non avete niente altro da fare che tifare contro di noi”.

7. IL GUASTAFESTE: sarà pronto a rovinare qualsiasi citazione importante o qualsiasi bellissima foto con i suoi commenti burloni e (a suo avviso) estremamente simpatici. Ignorarlo non paga; insisterà fino a quando non otterrà una risposta. Il 98% delle volte sgarbata.

8. L’ANZIANO GIOVANOTTO: nonostante abbia 20 anni se la prende con la crisi di valori sostenendo che ai suoi tempi era tutto diverso. Lamenta il fatto che ora i bambini hanno il telefonino e vanno in discoteca. Li sbeffeggia perchè a mezzanotte devono tornare a casa, dimenticando che lui, alla loro eta, non poteva girare l’angolo o la mamma lo sculacciava.

9. L’AFFETTO DA MANIE DI PERSECUZIONE: non si sa per cosa ma è profondamente convinto che tutti abbiano invidia di lui, che gli fottano le idee e le ragazze al solo scopo di rovinargli la vita. Scrive è la convinzione che fotte la gente” almeno tre volte a settimana ed è alla continua ricerca di conferme negli altri, condividendo immagini che invitano a scrivere un commento abbinando ad una emozione un tipo di frutto.

10. L’INTERESSANTE: è lui che rende emozionante questo social. Ha una vita fantastica, una cultura sconfinata, è spudoratamente corteggiato/a da chiunque e, se questo non bastasse, ha girato tutto il mondo in barca a vela. Insomma, un fottuto dio.

Credo che ognuno di voi abbia conosciuto almeno nove di questi dieci tipi di utenti. In caso contrario: ditemi come avete fatto!

 

Avatar

Gabriele Pasca

Giornalista, anche sportivo. Interista, zapatista, pessimista e tante altre cose in -ista. Classe 1992, studente di giurisprudenza. Leccese ma anche modenese. Insomma, tutto e niente.

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account