Gatti e alberi di Natale: buoni consigli per proteggere i nostri amici pelosi

Gatti e alberi di Natale: buoni consigli per proteggere i nostri amici pelosi

Gatti e alberi di Natale: buoni consigli per proteggere i nostri amici pelosi

Sono molte le persone che, avendo un gatto in casa, rinunciano a fare l’albero di Natale. Le palline, le stelle filanti e il luccichio delle luci, infatti, costituiscono un’attrazione irresistibile per l’istinto felino dei gatti che, probabilmente, nel disfare la nostra opera d’arte natalizia provano lo stesso gusto che proviamo noi nel realizzarla. Eppure esistono delle accortezze che permettono di conciliare gli addobbi delle feste con i nostri amichetti a quattro zampe, così da potersi godere l’albero, magari accarezzando sulle ginocchia l’amato gatto.

La prima cosa da salvaguardare è la salute dell’animale, che corre il rischio di ferirsi se l’albero cade o di intossicarsi se ingerisce i suoi aghi di pino. Per questo motivo, è consigliabile scegliere alberi finti, di piccole dimensioni ed è anche consigliabile collocarli in un angolo della casa di difficoltosa accessibilità per il gatto, per esempio tra due pareti o, comunque, lontano da elementi sui quali quest’ultimo possa arrampicarsi.

È assolutamente da evitare la neve artificiale (fortemente tossica, se ingerita!) ed anche i ganci metallici o le palline di vetro soggette a scheggiature, meglio sceglierle di un materiale infrangibile. Le luci, inoltre, devono essere protette da un tubo, perchè, in caso contrario, il gatto potrebbe masticarne i fili e prendere una scossa elettrica.

Questo albero a misura di micio va ben ancorato ad una base solida per ridurre al minimo il rischio di ribaltamento e poi, ciliegina sulla torta, va spruzzato con uno spray agli agrumi o, se è in plastica, con olio di citronella, perchè queste due fragranze sono dei repellenti per i gatti.

Un ultimo consiglio riguarda il regalo da fare al piccolo felino: un tiragraffi nuovo di zecca si rivelerà utilissimo per distrarlo e per aumentare le possibilità che l’albero di Natale traguardi la giornata del 6 Gennaio… in bocca al lupo, anzi, al gatto!

Gabriella D'Aquino

Gabriella D'Aquino

Nata a Lucerna, ma cresciuta a Casarano, dove attualmente vivo. Mi sono laureata in Giurisprudenza a Bari e lavoro come operatrice in un call center. Tra codici di diritto e consulenze telefoniche, coltivo due grandi passioni: il canto e la scrittura. Cantando e scrivendo mi sollevo da terra e comincio a girovagare tra le nuvole... un posto che adoro!

leave a comment

Create Account



Log In Your Account