Fiorentina, i Della Valle vogliono vendere la società

Era il pomeriggio del 26 Giugno quando la famiglia Della Valle ha dichiarato cedibile la Fiorentina attraverso un comunicato stampa. Decisione accolta con grande entusiasmo dalle parti di Firenze con gli stessi tifosi che, già da anni, avevano espresso la loro voglia di cambiare patron, accusato di intervenire sul mercato con la metà dei soldi incassati dalle cessioni e non portando mai in squadra nomi di una certa caratura internazionale. La situazione è davvero sfuggita di mano quando, nelle ultime ore, i possibili addii dei “big” come Bernardeschi, Ilicic e Kalinic hanno fatto indispettire non poco i sostenitori della Viola, che hanno iniziato a mostrare striscioni e intonare cori contro la stessa proprietà e il Ds Corvino.

In attesa di capire chi sarà colui che deciderà di fare il passo in avanti per investire su una società sempre di prima fascia, il mercato continuerà con il direttore sportivo incaricato di piazzare i vari giocatori a prezzi esorbitanti: si parla di un tesoretto di circa 100 milioni di euro, abbastanza per poter costruire una squadra da Europa League. Bernardeschi, alla luce dell’ottimo Europeo disputato con l’Under21, sarà venduto per una cifra non inferiore ai 40-45 milioni di euro e la Juventus sembra essere pronta a mettere sul piatto tale somma più qualche contropartita tecnica come Rincon, pur di avere il forte esterno di Carrara. Borja Valero, invece, vestirà la maglia dell’Inter con la Fiorentina che dovrebbe incassare tra i 5 e 7 milioni di euro. Ilicic, seppur identificato dalla Sampdoria di Ferrero come il sostituto di Luis Muriel (accordo già raggiunto con il Siviglia), è volato a Bergamo per provare una nuova avventura europea con l’Atalanta; mentre Kalinic è fortemente corteggiato dal Milan, che cerca un altro attaccante dopo gli acquisti di Andrè Silva dal Porto e di Franco Borini dal Sunderland. La base da cui partire è di 25 milioni che potrebbero lievitare fino a 30. Un altra uscita importante potrebbe condurre al nome di uno tra Badelj, voluto dalla Lazio in caso di cessione di Biglia, e Vecino, che per 24 milioni potrebbe anche salutare. Blindati Chiesa e Astori (nuovo capitano), il mercato in entrata ha portato due nuovi innesti: Vitor Hugo come sostituto di Gonzalo Rodriguez in difesa e Eysseric come trequartista dopo una buona stagione con il Nizza.

Sarà sicuramente un’estate movimentata quella della Fiorentina, scatenata non solo dalle solite cessioni di ogni anno, ma anche da una proprietà che l’abbandona dopo averla presa in mano e fatta risalire dalla Lega Pro.

Giacomo Rimo

Giacomo Rimo

Diciassette anni, passione per il teatro e per il giornalismo, amo lo sport e la letteratura. Per La Piazza Magazine parlo di calcio e di mercato.

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account