Film imperdibili: “Sleepless – Il giustiziere”

(di Baran Do OdarUSA 2017). Vincent Downs, tenente sotto copertura della Polizia di Las Vegas, si ritrova accidentalmente coinvolto nella sparizione di una partita di droga, che attira contro di lui
l’ira di due boss criminali locali. Uno di questi, Stanley Rubino, fa rapire il figlio quattordicenne di Vincent, promettendo di liberarlo solo dopo la restituzione dei 25 kg. di cocaina. Vincent dovrà, quindi, salvare suo figlio, eludere un’indagine degli affari interni e consegnare alla giustizia i rapitori criminali: una vera e propria corsa mozzafiato contro il tempo.

Jamie Foxx, premio oscar per “Ray” (2004), interprete di “Django Unchained” e “Collateral”, torna a recitare in un action movie nei panni di un poliziotto che ha molto da nascondere e che non si può fidare di nessuno. Al suo fianco troviamo Michelle Monaghan (“l’Amore infedele”-2002, “Vizio di famiglia” -2003, “Mission:Impossible III -2006) nel ruolo della poliziotta degli affari interni Jennifer Bryant, il rapper Tip.”T.I.” Harris, Scott Mc Nairy (“Harby – il super Maggiolino” -2005, “12 anni schiavo” -2013, Black Sea 2014), ottimo interprete nel ruolo del cattivissimo Rob Novak, dallo sguardo davvero “assassino”, David Harbour (“la Guerra dei mondi” -2005, “Quantun of solace” -2008, “Suicide Squad” -2016), balzato alle cronache negli ultimi giorni per il discorso contro Trump ai SAG Awards (screen actors guild).

Sleepless è un remake del film francese “La nuit blanche” (la notte bianca) del registra francese Frederic Jardin del 2011. Non è un caso che il titolo originale si riferisce ad una “notte insonne”, considerando che la quasi totalità degli eventi narrati nel film avvengano quasi in tempo reale e si svolgano quasi interamente all’interno del lussuoso casinò “Luxus” di Las Vegas. Il film richiama molto “Trappola di cristallo” del 1988, con intrecci di rapimenti e vendetta familiare stile “Io vi troverò”, del 2008.

In sostanza l’andamento del film è un pò caotico, i destini di tutti si intrecciano anche quando meno te lo aspetti, ma è anche questo, in realtà, uno degli aspetti di divertimento di Sleepless. Il film riesce ad essere imprevedibile sino alla fine, sfiorando, a volte, il ridicolo, ma senza mai superare, in modo netto, il confine tra thriller adrenalinico e action movie. Risulta anche difficile catalogare i personaggi in categorie nette: “buoni” o “cattivi”, “corrotti” o “leali”, perché, più volte, le carte vengono mescolate provando empatia nei loro confronti e nelle situazioni in cui si trovano.

Forse un finale un po’ “più cattivo” avrebbe giovato al film che, tuttavia, rimane un buon prodotto di intrattenimento in cui ci si tuffa sino alla fine senza porsi troppe domande o quesiti e senza ricercare finezze o catarsi di sorta.

Avatar

Redazione

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account