Addio ad Andrea Camilleri

Addio ad Andrea Camilleri

Addio ad Andrea Camilleri

Si spegne alla veneranda età di 93 anni uno degli uomini più importanti dell’ultimo secolo dalla cui penna nacque il celebre personaggio di Montalbano.

Era la mattina del 17 giugno scorso quando, a seguito di un arresto cardiorespiratorio, lo scrittore e sceneggiatore Andrea Camilleri era stato ricoverato d’urgenza presso l’ospedale Santo Spirito di Roma, dove, a distanza di un mese, il 17 luglio 2019, ha trovato la morte senza mai riprendere conoscenza.

Camilleri nacque il 6 settembre 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, si iscrisse al Liceo Classico e studiò Lettere e Filosofia all’Università di Palermo. Il suo nome è strettamente legato alla Sicilia, sua terra natia, e a Roma, dove visse a partire dalla fine degli anni quaranta.

Dopo aver completato gli studi teatrali all’Accademia nazionale d’arte drammatica, ne diventò titolare dal 1977 al 1997 e si distinse come regista mettendo in scena più di cento opere, tra cui i drammi di Pirandello. Lavorò per la Rai a partire dal 1957 e partecipò alla produzione di diverse fiction.

La sua carriera da scrittore giungerà al culmine nel 1994 grazie alla pubblicazione de “La forma dell’acqua”, primo romanzo poliziesco con protagonista il commissario Montalbano, che in poco tempo diventerà uno dei più importanti personaggi televisivi di sempre, interpretato dall’attore Luca Zingaretti. Per anni le indagini del sarcastico Montalbano, unite alle tipiche atmosfere siciliane e al divertente e azzeccato linguaggio italo-siculo, hanno affascinato migliaia di lettori. 

Il filone narrativo sul commissario è stato completato nel 2006 quando Camilleri ha consegnato al proprio editore l’ultimo libro della storia, chiedendo che questo fosse pubblicato dopo la sua morte.

Andrea Camilleri lascia nel ricordo degli italiani il suo geniale modo di scrivere, un modo che ci ha fatto conoscere ed apprezzare al meglio il dialetto siciliano, ma soprattutto il suo essere saggio e il suo instancabile contributo ed impegno nella cultura di oggi.

Giacomo Rimo

Giacomo Rimo

Diciassette anni, passione per il teatro e per il giornalismo, amo lo sport e la letteratura. Per La Piazza Magazine parlo di calcio e di mercato.

leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Create Account



Log In Your Account